Logo azienda Ulss 12 veneziana
home > dipartimento di prevenzione > Laboratorio Igiene Ambientale e Tossicologia Forense

Laboratorio Igiene Ambientale e Tossicologia Forense - LIATF

UOSD Laboratorio di Igiene Ambientale e Tossicologia Forense (LIATF)
Dipartimento di Prevenzione
Azienda ULSS 3 Serenissima

Piazzale San Lorenzo Giustiniani, 11/E/2 - 30174 Venezia Mestre

Tel. 041-260 8742 - 8747 (Segreteria) – 8743 – 8746 – 8214 - 8701
Fax: 041-2608732                          

E-mail: LIATF@aulss3.veneto.it  pec: liatf.aulss3@pecveneto.it

Orario apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì  8.30 - 13.30, 14.30 - 17.00

Responsabile UOSD LIATF: Dr. Giampietro Frison
Dirigenti:
Dr. Giampietro Frison (attività di Tossicologia Forense, Resp. UOSD LIATF)
Dr.ssa Maria Gregio (attività di Igiene Ambientale, Resp. UOS Epidemiologia ed Igiene Ambientale)

Chi siamo
Cosa facciamo
Come lo facciamo
Come arrivare
Prenotazione analisi, pagamento, ritiro referti
Documenti e modulistica per Igiene Ambietale (IA)
Documenti e modulistica per Tossicologia Forense (TF)
Argomenti di Epidemiologia e Igiene Ambientale
Argomenti di Tossicologia Forense

 

Chi siamo

Il Laboratorio di Igiene Ambientale e Tossicologia Forense (LIATF), afferente al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda ULSS 3 Serenissima, svolge le seguenti funzioni:

  • attività analitica e di supporto tecnico-scientifico in tema di prevenzione dei rischi per la salute dell’uomo legati a fattori chimici, fisici e tossicologici, presenti negli ambienti di vita e di lavoro (attività di Igiene Ambientale);
  • accertamenti analitici a carattere tossicologico-forense per la ricerca di xenobiotici (alcol, sostanze stupefacenti e psicoattive, farmaci) su campioni biologici prelevati da vivente e da cadavere, e su materiale non biologico in giudiziale sequestro (attività di Tossicologia Forense).

Il Personale del LIATF si compone di laureati in chimica, chimica e tecnologia farmaceutiche, ingegneria chimica, scienze ambientali, tecnici della prevenzione, periti industriali, tecnici di laboratorio, operatori socio-sanitari, amministrativi, collaboratori a contratto.

Gli Utenti che usufruiscono delle prestazioni del LIATF sono costituiti da:

Azienda ULSS 3 Serenissima: Servizio di Prevenzione e Protezione, Ufficio del Medico Competente, Reparti Ospedalieri, Direzioni Mediche Ospedaliere, Servizio Tecnico, Servizi del Dipartimento di Prevenzione, Servizi delle Dipendenze.

Utenza esterna: Aziende pubbliche e private, singoli utenti (cittadini, avvocati, consulenti tecnici, periti, etc.), Aziende ULSS della Regione Veneto o di altre Regioni, Forze di Pubblica Sicurezza, Prefetture, Autorità Giudiziaria (Procure della Repubblica presso i Tribunali della Regione Veneto o di altre Regioni.

 

vai a inizio pagina

Cosa facciamo

Le attività del LIATF sono svolte nei seguenti settori.

Igiene Ambientale
Igiene e Tossicologia Occupazionale (ambiente di lavoro)

AGENTI CHIMICI: Valutazione del rischio chimico in aziende; Esposizione ad agenti chimici (inalatoria/cutanea); Mappatura fattori rischio chimico; Campionamento e analisi di inquinanti (idrocarburi policiclici aromatici, aldeidi e composti carbonilici, benzene, solventi, e composti organici volatili, metalli, gas anestetici, gas tossici); Analisi di indicatori biologici di esposizione occupazionale (sangue/urina).

AGENTI FISICI: Valutazione del rischio rumore in azienda; Esposizione a rumore (dosimetria/fonometria); Mappatura acustica; Microclima; Illuminotecnica; Polveri e fibre; Particelle ultrafini; Amianto.

Igiene e Tossicologia Ambientale (ambiente di vita)

Campionamento e analisi su matrice aria e materiali solidi; Valutazione benessere sensoriale in ambiente indoor; Ricambi d’aria in ambienti confinati; Classificazione ambienti confinati secondo i requisiti di pulizia dell’aria; Analisi di sostanze chimiche e/o loro metaboliti su campioni biologici (sangue/urina) di soggetti non esposti professionalmente.

Il LIATF esegue, previo sopralluogo, anche interventi utili per la stesura del documento di valutazione del rischio chimico, e fisico per l’ambiente di lavoro (Decreto 81/08). Tali interventi comprendono: la fase di campionamento che viene eseguita in azienda con strumentazione di proprietà del laboratorio stesso; la fase analitica e di elaborazione dei dati che viene realizzata in laboratorio; la redazione di una relazione finale che riporta i risultati delle misure eseguite e delle elaborazioni comprensive del confronto con i valori di riferimento; l’illustrazione dell’intervento e dei risultati tramite riunione con l’utente richiedente.

Tossicologia Forense
Analisi Campioni biologici (da vivente o cadavere)

Determinazioni quali-quantitative di alcol, farmaci, sostanze psicoattive in campioni biologici (urina, plasma, siero, sangue intero, formazioni pilifere, saliva, organi e tessuti, etc.), su richiesta di aziende sanitarie, forze di polizia giudiziaria, prefetture, autorità giudiziaria, aziende, singoli utenti, in tema di:

  • Disabilità alla guida (conducenti di veicoli in stato di intossicazione da alcol, farmaci e sostanze psicoattive; Artt. 186-187 Codice della Strada; L. 23 marzo 2016, n. 41 - Omicidio stradale e lesioni personali stradali);
  • Idoneità alla guida (controllo sotto il profilo tossicologico dei requisiti psico-fisici in candidati o titolari di patenti di guida su richiesta delle Commissioni Mediche Locali; Artt. 119 e 128 Codice della Strada);
  • Idoneità al lavoro (controllo sotto il profilo tossicologico di lavoratori con mansioni comportanti rischi per l’incolumità e la sicurezza di terzi, su richiesta di Medici Competenti o SerD; Provv. 18/09/08 - G.U. 08/10/08 n° 236);
  • Reati sessuali facilitati da sostanze psicoattive (ricerca di xenobiotici depressori del SNC – incapacitanti - in campioni di sangue, urina, formazioni pilifere, in casi di violenza sessuale o altri reati commessi mediante utilizzo di sostanze psicoattive, su richiesta di strutture sanitarie o soggetti privati);
  • Prestazioni tossicologico-forensi per utenti privati (ricerca di alcol, stupefacenti, sostanze di interesse farmaco-tossicologico in campioni di sangue, urina e formazioni pilifere prelevati da singoli utenti privati per finalità accertative personali, familiari ed in relazione a procedimenti amministrativi o penali;
  • Tossicologia post-mortale (ricerca di alcol, droghe, farmaci, altri xenobiotici di interesse tossicologico e relativi metaboliti in campioni post-mortali come sangue, urina, formazioni pilifere, umor vitreo, cuore, fegato, polmone, rene, encefalo, bile, etc., prelevati in sede autoptica su richiesta dell’Autorità Giudiziaria nei casi di decesso presuntivamente causato o concausato da xenobiotici).

Analisi Campioni non biologici (materiale sequestrato)

  • Determinazioni quali-quantitative di principi attivi stupefacenti, adulteranti, e diluenti su campioni (polveri, liquidi, preparazioni farmaceutiche, materiale vegetale, etc.) in giudiziale sequestro, su incarico dell’Autorità Giudiziaria, in relazione al traffico illecito di droghe e altri xenobiotici (D.P.R. 309/90 e successive modifiche, D.M. 11 aprile 2006);
  • Indagini morfologiche e comparative (principi attivi, adulteranti, diluenti) e mappature composizionali dei suddetti campioni.

Il LIAFT è inoltre costantemente impegnato in attività di ricerca, sviluppo e consulenza sia in ambito igienistico-ambientale che tossicologico-forense, con particolare riferimento a:

  • Analisi delle incertezze correlate alle procedure di campionamento e di determinazione analitica di sostanze chimiche e di misura di grandezze fisiche;
  • Implementazione di metodi analitici per la ricerca di nuove sostanze psicoattive e di indicatori innovativi di inquinamento ambientale in matrici biologiche e non biologiche;
  • Nuove applicazioni nell’analisi di campioni biologici con finalità tossicologico-forensi e tossicologico-ambientali, mediante impiego di matrici alternative, tecniche ad elevata specificità e sensibilità (Spettrometria di Massa ad elevata risoluzione), studio di nuove sostanze psicoattive e di indicatori biologici non tradizionali di esposizione a sostanze xenobiotiche.

Le tematiche di attuale e specifico interesse riguardano l’analisi di immagine combinata alla microscopia elettronica per lo studio e la caratterizzazione delle particelle aerodisperse, il monitoraggio della esposizione ad antiblastici per operatori addetti alla preparazione, la determinazione di nitro-IPA nelle polveri atmosferiche e dei loro metaboliti in liquidi biologici, lo sviluppo di materiali e metodi per la valutazione dell’esposizione cutanea a fattori di rischio chimici, la ricerca, sia in campioni biologici che non biologici, di nuove sostanze psicoattive (NSP), eterogeneo e vasto gruppo di sostanze di recente comparsa nel mercato clandestino delle sostanze stupefacenti e psicotrope. Le NSP sono chimicamente e farmacologicamente riconducibili alle seguenti maggiori classi: amfetamino-simili (catinoni sintetici, amminoindani, feniletilammine, piperazine, triptammine, etc.) e cannabinoidi sintetici.

vai a inizio pagina

Come lo facciamo

Le misure di agenti chimici e fisici in ambienti di vita e lavoro vengono eseguite mediante impiego di Fonometri e Dosimetri, Campionatori di aria personali e statici, Contatori di particelle, Stazioni microclimatiche, Analizzatori di sostanze chimiche aerodisperse.

I campioni biologici e non biologici vengono analizzati mediante impiego delle seguenti tecniche: Immunochimica; Spettroscopia UV e IR; Cromatografia Liquida con rivelatori UV, DAD, Fluorescenza; Gascromatografia con rivelatori FID, ECD, Gascromatografia – Spettrometria di massa (EI, CI, MS/MS); Cromatografia Liquida ad ultra prestazioni accoppiata a Spettrometria di Massa ad alta risoluzione Orbitrap (LC-HR-MS); Spettrometria di Massa ICP; Assorbimento Atomico; Microscopia ottica ed elettronica.

L’attività analitica viene verificata mediante controlli di qualità interni ed esterni (Collaborative Exercises e Proficiency Testings nazionali e internazionali).

vai a inizio pagina

Come arrivare

Indirizzo: Piazzale San Lorenzo Giustiniani, 11/E/2 - 30174 Venezia Mestre.
La sede è munita di parcheggio e facilmente raggiungibile in auto o con mezzi pubblici.

In autobus:
Da P.le Roma: Autobus n° 2 - Fermata Piscina CONI via Circonvallazione; Autobus Treviso - 1° Fermata del Terraglio - di fronte stabile Telecom;Autobus n° 80 Fermata Via Castellana.

Rete urbana Mestre: Autobus n° 2, 3, 10, 15 - Fermata Piscina CONI via Circonvallazione; Autobus n°20 e 21 - Fermata Via Castellana.

In auto:
Da tangenziale di Mestre: Uscita Castellana, bretella per NOVOTEL, all’inizio del cavalcavia tenere la destra (direzione Stazione FS), al semaforo a destra, all’altezza dell’inizio sottopasso per Mestre Centro ancora a destra (direzione Cipressina) per via San Damiano. Di fronte alla Chiesa (Piazzale S.L. Giustiniani) girare a destra. Risulta visibile lo stabile a quattro piani di colore rosa del Dipartimento di Prevenzione AULSS3. Il LIATF si trova alla destra dello stabile rosa, nel piazzale interno (seguire cartelli indicatori).
“Percorso stradale LIATF”

vai a inizio pagina

Prenotazione analisi, pagamento, ritiro referti

Contattando telefonicamente il LIATF (041 - 2608742 / 8747 / 8701) è possibile fissare un appuntamento per l’effettuazione delle prestazioni analitiche, ed ottenere informazioni circa le tariffe applicate, le modalità di raccolta e consegna dei campioni, la relativa refertazione.

L’utente che si rivolge alla struttura per l’effettuazione di analisi chimico-tossicologiche dovrà presentarsi munito di Documento di Identità e Codice Fiscale (eventuale impegnativa del medico, solo nei casi previsti).

Il costo per le prestazioni effettuate dal LIATF è stabilito dal relativo Tariffario Aziendale (Delibera n. 541 del D.G. ULSS 12 Veneziana del 5.9.2011). 
“Tariffario completo LIATF”

Il pagamento delle prestazioni dovrà essere effettuato presso gli sportelli cassa CUP o alle riscuotitrici automatiche dell’Azienda ULSS 3 Serenissima, previo ritiro del promemoria allo Sportello CUP sito al piano terra del Dipartimento di Prevenzione (stanza 18), sito in P.le S.L. Giustiniani 11/D, dalle ore 8.30 alle ore 11.30 dal lunedì al venerdì, presentando il modello tariffario che il personale di laboratorio consegnerà all’utente al momento del prelievo.

Si informa che la riscuotitrice automatica situata presso il Dipartimento di Prevenzione accetta pagamenti sia con bancomat che con contanti (fino a 9 banconote di taglio massimo Euro 50,00).

Una volta acquisito il numero di prenotazione al CUP è possibile anche pagare “online” accedendo al  sito dell’ex ULSS 12 (www.ulss12.ve.it) attraverso il pulsante “iCUP – Prenotazioni e pagamenti online”, ben visibile nell’homepage del sito.

L’utente riceverà comunicazione telefonica, da parte della segreteria del LIATF, della disponibilità del referto, che sarà consegnato previa presentazione della ricevuta di pagamento e di un documento di identità (o, nel caso in cui il referto sia ritirato da persona diversa dall’interessato, delega + documento di identità del delegato e copia di un documento di identità del delegante).

I referti potranno essere ritirati presso la segreteria LIATF nei seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, da lunedì a giovedì dalle ore 14.30 alle ore 16.30, previa conferma telefonica (tel. 041-2608742-8747).

Il mancato ritiro del referto entro 30 giorni dalla disponibilità dello stesso, comporterà l’addebito dell’intero costo della prestazione, anche agli utenti esenti ticket (L. 30.12.1991 n. 412 art. 4, c. 18).
vai a inizio pagina


Documenti e modulistica per Igiene Ambientale (IA)

IA - Guida per gli utenti

IA - Dichiarazione presa conoscenza guida utenti

IA - Modulo consenso informato

IA - Modulo richiesta consegna contenitori campioni

IA - Modulo richiesta esami tossicologia occupazionale

vai a inizio pagina

Documenti e modulistica per Tossicologia Forense (TF)

Sezione in corso di elaborazione
 

Argomenti di Epidemiologia e Igiene Ambientale

Argomenti di epidemiologia e igiene ambientale
 


Argomenti di Tossicologia Forense

TF - Produzione Scientifica LIATF in Ambito Tossicologico-Forense 2010-2017

TF - Circuito Inter-laboratorio LIATF Alcolemia Forense-Giugno 2017

vai a inizio pagina

Pagina aggiornata giovedì 29 giugno 2017
X Questo è il sito dell'Azienda Ulss 12 Veneziana Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, Ulss 12 Veneziana, Ulss 13 Mirano e Ulss 14 Chioggia sono unite nella nuova Azienda Ulss 3 Serenissima.
I siti delle tre "vecchie" Ulss sono ancora attivi come archivio, ma le informazioni sui servizi dell'Ulss 3 Serenissima sono aggiornate sul nuovo sito aziendale.

Vai al sito dell'Azienda Ulss 3 Serenissima