Logo azienda Ulss 12 veneziana
home > sedi ospedaliere > Mestre

ospedale dell’Angelo di Mestre

come arrivare - orari di visita - disposizioni generali - note storiche

 

Bollini Rosa

 

 vai a inizio pagina

 come arrivare

ospedale dell'Angelo, via Paccagnella 11, Mestre, 041 9657111

trenitalia


Visualizzazione ingrandita della mappa

dirigenza medica 041 9657759, fax 041 9657775, e-mail: OCME.dirsan@ulss12.ve.it 
numero prenotazioni 041 8897908: vai a inizio paginasarete richiamati al fisso o al cellulare vai a inizio pagina

orari di visita

da parte di persone esterne
feriali  15-16 e 19-20, festivi 10-11, 15-16 e 19-20

Terapia Intensiva Postoperatoria Cardiochirurgica:
tutti i giorni, massimo due persone, 16-19 (escluso il giorno dell'intervento)
il colloquio telefonico è riservato esclusivamente a casi particolari e dopo accordo con il Medico di Guardia (tel. 041 9658341 tutti i giorni alle ore 12)

anestesia e rianimazione: feriali e festivi 14-20

pronto soccorso: O.B.I. (osservazione breve intensiva)
tutti i giorni  11.30-12.30 e 18-20

ostetricia e ginecologia: feriali 19-20 (15-19 solo genitore)
festivi: 10-11 e 19-20 (15-19 solo genitore)

Ucic: feriali e festivi 10-11, 15-16 e 19-20

Si consiglia di non far entrare nei reparti bambini di età inferiore ai 12 anni e di non ricevere più di due visitatori per volta al fine di non disturbare la quiete degli altri Degenti.
Vi sono reparti nei quali, per la tutela della tranquillità dei Degenti e per motivi di igiene, sono necessari particolari limitazioni alle visite.

 vai a inizio pagina 

disposizioni generali

tutto il personale ha visibile il nome e la qualifica
Figure professionali che compongono l'équipe dell’Unità Operativa di degenza e  colore delle divise:

  • Primario: Responsabile dell’Unità Operativa: dirige l'attività e supervisiona l'organizzazione; (Camice bianco o casacca e pantalone bianchi);
  •  Medici: incaricati della cura, delle visite, della prescrizione di esami, di terapie e della pratica di nterventi terapeutici complessi; (Camice bianco o Casacca e pantalone bianco);
  • Medici borsisti e studenti universitari di medicina: operano sotto il controllo del primario o dei medici dipendenti; (Camice bianco o Casacca e pantalone bianco);
  • Coordinatore Infermieristico: responsabile del personale infermieristico, del personale di supporto-ausiliario e dell'organizzazione dell'attività non medica nell’Unità Operativa; Camice bianco con taschino blu o Casacca bianca con taschino blu e pantalone bianco;
  • Infermiere: personale responsabile dell'assistenza generale infermieristica che assicura l'identificazione, la pianificazione e gestione dei bisogni assistenziali della persona e garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche e terapeutiche; Casacca bianca con collo verde e pantalone bianco o, in alcuni Reparti, Casacca e pantalone verde;
  • Ostetriche: Camice bianco con taschino giallo o Casacca e pantalone giallo; 
  • Operatori sociosanitari: collaborano con il personale infermieristico alle attività di assistenza di base alla persona (esempio: igiene personale, mobilizzazione, alimentazione) supportano le attività alberghiere della struttura;  Casacca e pantalone verde acqua;
  • Ausiliari: collaborano nelle attività alberghiere e sono addetti al trasporto degli ammalati ed alla pulizia; Casacca e pantalone verde acqua;
  • Segretarie di Reparto o altro Personale Amministrativo: Camice bianco con taschino blu chiaro; 


il ricovero
Al momento del ricovero vengono richiesti all'Utente alcuni dati:

  • indirizzo e recapito telefonico di una persona di fiducia alla quale far pervenire eventuali comunicazioni; 
  • nome del medico di medicina generale/pediatra per uno scambio di informazioni con i medici che lo seguono in ospedale. 

cosa portare

  • la tessera sanitaria, un documento di riconoscimento;
  • la scheda sanitaria compilata dal medico di medicina generale/ pediatra con la motivazione del ricovero e la descrizione sintetica di eventuali malattie pregresse, comprese eventuali allergie;
  • eventuali terapie in atto, fotocopie di cartelle cliniche di ricoveri precedenti, tutti gli esami medici e gli accertamenti diagnostici già eseguiti (radiografie, Ecg, esami sangue, urine ecc.) e, se è già stato determinato, il gruppo sanguigno;
  • eventuali farmaci abituali cioè la lista dei nomi con specificata la tipologia (lassativi, antidolorifici o sciroppi) o semplicemente le confezioni in uso. 

per cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea
documento d’identità,   tessera TEAM (Tessera Europea di Assistenza Malattie)
Identity document,  card E.H.I.C. (European Health Insurance Card)
opuscolo informativo


per cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea (stranieri: extracomunitari e apolidi)
Passaporto o altro documento equivalente 
Passport or other equivalent document
L'Ufficio accettazione amministrativa consegna uno stampato per l'acquisizione di tutte le informazioni necessarie alla definizione dei rapporti economici, l’assicurazione, il permesso di soggiorno, etc. 
The administrative admittance office will provide a form for the acquisition of all relevant information on payment arrangements for medical costs.

oggetti personali

Al momento del ricovero viene assegnato un armadietto e un comodino per riporre il vestiario e gli oggetti personali; date le dimensioni limitate di questi arredi il bagaglio va contenuto nell'indispensabile (ad esempio: biancheria: pigiama, camicia da notte, vestaglia, pantofole, toeletta personale: sapone, dentifricio, spazzolino, pettine; non portare invece alcol, medicine, denaro e valori: durante la degenza si ha necessità di poco denaro (per il telefono, i giornali, l'acqua minerale) pertanto si sconsiglia vivamente di conservare in camera oggetti di valore, assegni o altro).
Si raccomanda espressamente di non lasciare alcun oggetto di valore ai bambini degenti. L'Amministrazione non può assumersi alcuna responsabilità in caso di sottrazione di valori.

Unità Operativa di degenza
All'arrivo nell’Unità Operativa di degenza l'Utente viene accolto dal Caposala o da un Infermiere Professionale o da un Operatore Socio Sanitario e accompagnato alla sua camera di degenza. Gli vengono date informazioni sulla vita dell’Unità Operativa .
I bisogni dell'Utente sono considerati prioritari rispetto a quelli della struttura e degli operatori; è necessario comunque rispettare la professionalità degli operatori e i diritti degli altri ospiti.
L'ospedale è luogo di cura e di riposo e quindi ogni atteggiamento deve conciliarsi con queste esigenze. Gli ospiti devono accettare alcune regole che sono necessarie all'ordinato svolgimento dei servizi di cura. 
Devono essere rispettati gli orari dell’Unità Operativa e le limitazioni d’accesso indicate dal personale addetto.
In ospedale è severamente vietato fumare.

camere a pagamento
Nel caso l'Utente decidesse il ricovero come pagante in proprio (dozzinante),  deve rivolgersi agli sportelli del CUP dedicati alla Libera Professione e ai Servizi a Pagamento, versare un acconto pari a due giornate di degenza con impegno a versare ulteriori acconti, ogni 5 giorni di degenza, fino al saldo dei servizi usufruiti.
Nel caso la richiesta avvenga a ricovero in corso, l’Utente dovrà farlo presente al Caposala.

È possibile scegliere il ricovero in camera con comfort alberghiero o in camera a regime di attività libero professionale medica.
In entrambi i casi il costo corrisponde al trattamento alberghiero secondo le tariffe stabilite annualmente; inoltre per il ricovero in camera a regime di attività libero professionale, si dovranno pagare tutte le prestazioni erogate (mediche, specialistiche, farmaceutiche, ecc.). Verrà inoltre addebitato il costo per l'eventuale utilizzo del telefono. 

Le persone che assisteranno il Degente durante il ricovero potranno fruire, ¬ a richiesta, ¬ del vitto secondo le tariffe stabilite annualmente

visite mediche
Le visite mediche si svolgono in orari abituali,  fissi per ogni Unità Operativa.
In questi orari il Degente è pregato di rimanere nella stanza; gli eventuali visitatori devono allontanarsi temporaneamente dalle camere di degenza

informazioni mediche
Il Degente può ottenere le informazioni che desidera, inerenti la malattia e le cure in corso,  consultando il Caposala che fornirà gli orari di disponibilità dei medici. Le informazioni, su decisione medica, potranno essere fornite ai familiari, o agli aventi diritto, qualora le condizioni del paziente siano tali da impedire una corretta  informazione

indagini diagnostiche e cure
Il Degente ha diritto a essere informato e ad acconsentire agli esami diagnostici, alle terapie e agli interventi che il medico considera appropriati; per alcune procedure, es.: “intervento chirurgico…”, viene chiesta la sottoscrizione del consenso.
 Il Degente può rifiutare il consenso ad un intervento o trattamento sanitario ritenuto indispensabile,  ma, in questi casi, è tenuto, a richiesta del medico, a rilasciare una dichiarazione liberatoria. Nei casi in cui il medico debba procedere d'urgenza tenterà comunque d'informare il Degente e, solo in caso di incoscienza,  la legge prevede che questi debba agire anche senza consenso.
 
pasti 

Il Degente può scegliere tra diversi piatti sulla base di menù che verranno comunicati dal personale. A metà pomeriggio sono servite alcune bevande calde (thè, caffè). 
E’ importante per il Degente seguire una corretta alimentazione durante il ricovero anche su indicazione dei Sanitari

telefono 
E’ vietato usare il cellulare, il suo utilizzo può interferire con le apparecchiature elettromedicali. In ospedale ci sono telefoni pubblici con funzionano a tessera  e monete

bar 
Presso l’Ospedale dell’Angelo - Mestre il servizio bar è attivo tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 20 - Piano 0. 
Sono inoltre installate ai piani, in diversi punti,  macchine automatiche per l’erogazione di bevande ed alimenti confezionati

servizio bancomat
Presso l’Ospedale dell’Angelo – Mestre è attiva una Filiale della Cassa di Risparmio – Piano 0


radio e televisione
Nell’Ospedale dell’Angelo – Mestre viene di norma consentito l’uso del televisore nella camera di degenza ma la richiesta deve essere preventivamente autorizzata dal Capo Sala che potrà negare l’autorizzazione qualora l’uso del televisore arrechi disturbo agli altri degenti. L’autorizzazione potrà essere revocata in qualsiasi momento qualora il Capo Sala ne ravvisi la necessità.
E' disponibile il servizio televisivo in camera a pagamento (non è necessario portarsi la tivù da casa); il costo giornaliero è di 3,50 euro per il pacchetto base, cauzione di 5 euro per il telecomando.

servizio religioso
Il servizio religioso è assicurato e garantito in ogni reparto dell'ospedale a tutti i degenti e loro familiari. Le celebrazioni cattoliche che si svolgono nella Cappella, situata al piano 0 accesso A, hanno il seguente orario:
•    S. Rosario: dal Lunedì al Sabato alle ore 18.00
•    S. Messa feriale: dal Lunedì al Venerdì alle ore 18.30
•    S. Messa festiva: Domeniche e Solennità alle ore 11.00
Inoltre, chi desidera ricevere la S. Comunione, il Sacramento della Riconciliazione (Confessione), l'Unzione degli Infermi o avere un dialogo fraterno e spirituale, può rivolgersi al padre Cappellano reperibile al n. 041-9658550.
Per i degenti di altre Confessioni Cristiane o di altre Religioni che desiderano la presenza del proprio ministro religioso, lo possono chiedere al padre Cappellano (tel. 041-9658550).


dimissioni
Chi, nonostante il parere contrario dei medici, chiede di essere dimesso, deve firmare una dichiarazione che solleva l'Ospedale da ogni responsabilità.
Al momento della dimissione, all'Utente viene rilasciata la documentazione, da consegnare al medico di medicina generale/pediatra, che contiene informazioni sulle indagini diagnostiche effettuate e sulla terapia in corso, eventualmente da continuare a domicilio.
È opportuno conservare tutta la documentazione: sarà sicuramente utile al medico di medicina generale/pediatra per continuare a tenere sotto controllo lo stato di salute.
L'Utente dovrà ricordarsi di ritirare tutti gli oggetti personali.
Il ritorno a casa va previsto con mezzi propri; solo per particolari casi, su motivata richiesta del medico dell’Unità Operativa Autonoma, è possibile il rientro a domicilio con autoambulanza/idroambulanza. 
Per ottenere una certificazione attestante il ricovero rivolgersi all'Ufficio accettazione amministrativa ricoveri.

cartella clinica
richiesta copia


norme di comportamento in caso di emergenza
Il personale è preparato per operare in caso di incendio o altra calamità secondo piani di intervento prestabiliti.

misure preventive

  • è vietato fumare e far uso di fiamme nelle zone prescritte.
  • è vietato gettare nei cestini mozziconi di sigaretta, materiali infiammabili, ecc.
  • è vietato utilizzare apparecchi elettrici personali senza averne avuto l'autorizzazione dal caposala. 
    In caso di emergenza.
  • mantenere la calma.
  • seguire le istruzioni del personale. 
  • in caso di incendio o presenza di fumo nell’Unità Operativa Autonoma avvertire subito il personale. 
  • rientrare immediatamente nella propria stanza chiudendo bene la porta. 
  • in caso di incendio nella propria stanza uscire immediatamente dalla stanza chiudendo bene la porta.
  • avvertire subito il personale in caso di ordine di evacuazione non utilizzare gli ascensori. 
  • non correre e urlare.
  • I Degenti in grado di muoversi autonomamente lasceranno l’Unità Operativa Autonoma seguendo i cartelli indicatori e in conformità alle istruzioni ricevute.
  • I Degenti non in grado di muoversi, attendano con calma i soccorsi già predisposti dal personale che giungeranno in tempi brevi.
  • Non si devono prendere iniziative di alcun genere, esse potrebbero compromettere la propria e l'altrui incolumità.


dirigenza medica 
segreteria: Tel. 0419657759  -  7760  - 7881
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 16,00 - il sabato dalle ore 8,00 alle ore 13,00
Servizio Infermieristico: Tel. 041967756 - 7767  - 7768
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 17,30 - il sabato  dalle ore 8,00 alle ore 14,00

Centro Diritti del Malato
c/o Ospedale SS. Giovanni e Paolo – Venezia  Tel. 0415294104 - Fax 0415295990
Il mercoledì ed il  venerdì dalle 9.30 alle 11.30 


Violenze e maltrattamenti, Punto di ascolto Donna negli ospedali di Mestre e Venezia numero verde 1522

obitorio - celle mortuarie
Ingresso: Via Paccagnella n. 9 – 30174 Zelarino Venezia
Tel. 0419657578 – Fax: 0419657589
Orari: dal lunedì alla domenica   dalle ore  8,00 alle ore 16,00 

Regolamento di polizia mortuaria

posto fisso di Polizia 
II Posto Fisso di Polizia è sito presso il Pronto Soccorso.
Orari: dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 14,00
Tel. 0419657825
 
dietiste

Il degente può scegliere tra diversi piatti sulla base di menu che verranno comunicati dal personale. A metà pomeriggio sono servite alcune bevande calde (the, caffè).
È importante per il degente seguire una corretta alimentazione durante il ricovero anche su indicazione dei sanitari.
Le persone che assisteranno il degente durante il ricovero potranno fruire ¬ a richiesta ¬ del vitto secondo le tariffe stabilite annualmente.


trasporti in ambulanza/Idroambulanza
SUEM 118
I Trasporti per pazienti  a domicilio non deambulanti (su richiesta medico di base autorizzata dal Direttore di Distretto) mentre per pazienti ricoverati da dimettere a domicilio o altre strutture vengono richiesti dal Medico proponente UU.OO. contattando Volontari Soccorso Venezia Mestre:
Croce Verde ONLUS Via Lussingrande, n. 5 – Mestre Venezia
Tel. 041917573 - Fax 041914186 dal lunedì al sabato:
Utente domiciliato Venezia dalle  8.00 – alle 10.30
Utente  domiciliato Mestre dalle   8.00 – alle 10.30
Utente ricoverato Venezia  dalle 10.30 – alle 12.00
Utente ricoverato Mestre    dalle 10.30 – alle 12.00

Ospedale SS. Giovanni e Paolo Venezia 
Segreteria Tel. 0415294558- Fax 0415256486
P.P.I. Lido. Tel. 0415295176 / 0415295209 / 0415295164

 

 vai a inizio pagina

note storiche

Si chiama “Ospedale dell’angelo” il nuovo polo ospedaliero di Mestre.

L’intitolazione è stata decisa ufficialmente giovedì 21 febbraio 2008 con una delibera dell’Ulss 12.

“Sono stati presi in considerazione i suggerimenti giunti da più parti. Ma abbiamo voluto rispettare la sensibilità di tutti i cittadini – spiega il direttore generale Antonio Padoan – scegliendo un nome la cui carica simbolica ben si adatta alla società multietnica in cui viviamo. L’angelo è una figura presente in molte tradizioni spirituali e culturali, un messaggero di pace e di salvezza, un custode degli uomini, di tutti gli uomini. Credo che l’epoca dei monarchi sia passata da un pezzo e consegniamo agli archivi storici senza rimpianti il vecchio nome Umberto I”.

Angelo ha origine dalla parola latina “angelus” che deriva dal greco e che significa “inviato, messaggero”. Ma le origini di questa figura risalgono addirittura alla civiltà degli Ittiti. L’angelo è presente infatti nello Zoroastrismo, la religione dominante tremila anni fa in tutta l’Asia Centrale – dal Pakistan all’Arabia Saudita - ma anche nell’Ebraismo e nel Cristianesimo. Anche nel Corano appare la figura dell’angelo.

A parte le connessioni strettamente divine – è un simbolo dal significato benevolo, capace di proteggere luoghi e persone.“Nei secoli in molti hanno pensato che gli angeli fossero allegorie superate – osserva Antonio Padoan – ma l’interpretazione del significato dell’angelo continua a riproporsi, come testimonia anche il nostro sindaco Massimo Cacciari che al tema ha dedicato il libro “L’angelo necessario”, continuamente ripubblicato. Insomma la dimensione dell’angelo ci accompagna nel tempo e non ci abbandona. Mi auguro che la sua carica simbolica permei anche l’ospedale nel quale stiamo per traslocare”. Il nome del nuovo ospedale sarà incarnato dalla statua d’argento di un angelo stilizzato che è stata donata all’Ulss 12 dall’architetto Bruno Scarpa e sistemata nella hall-giardino.

 vai a inizio pagina

Pagina aggiornata venerdì 11 luglio 2014