Logo azienda Ulss 12 veneziana
home > sedi ospedaliere > Venezia > unità operative

Ospedale SS. Giovanni e Paolo-Psichiatria

Pagina aggiornata il03-09-2014

Equipe sanitaria

Direttore Unita' Operativa

CUTRONE  FRANCESCO f.f.

041-5294508
cutrone.francesco@ulss12.ve.it
 
Dirigenti Sanitari
"Responsabile Strutt. Semplice" CUTRONE FRANCESCO 041-5294508/4748 cutrone.francesco@ulss12.ve.it  
BARLOCCO LEONE 041-5294811 leone.barlocco@ulss12.ve.it  
BERTOLDIN TIZIANA 041-5294804/4811 tiziana.bertoldin@ulss12.ve.it  
BRUNELLO FAUSTO 041-5294804/4839 fausto.brunello@ulss12.ve.it  
CASAGRANDE GIANMARIO 041-5294508/4748 gianmario.casagrande@ulss12.ve.it  
DALL'ASTA MARCO 041-5295104/5150 dist2.csm@ulss12.ve.it  
LATTANZI MARCELLO 041-5294806/4811 marcello.lattanzi@ulss12.ve.it  
PALMIERI MAURO 041-5295105/5150 dist2.csm@ulss12.ve.it  
PANICCIA RENZO 041-5294804/4810 renzo.paniccia@ulss12.ve.it  
PELLEGRINI DUZZOLO CLAUDIO 041-5295106/5150 dist2.csm@ulss12.ve.it  
PINTO SALVATORE 041-5294819/4811 salvatore.pinto@ulss12.ve.it  
 
Coordinatori Infermieristici
BUSETTO SANDRA 041-5294507/4508 ocve.psichiatria@ulss12.ve.it  
 
Coordinatori Tecnici
 
 

Attivita' dell'Unita' Operativa

Attivita' svolta (descrizione)

E' un' Unità Operativa Semplice del Presidio Ospedaliero SS. Giovanni e Paolo. Fa parte delle Strutture che compongono l'U.O. "Servizi Psichiatrici del Centro Storico e Estuario" a loro volta parte del Dipartimento di Salute Mentale dell'AULSS n.12 Veneziana.
Il Dipartimento di Salute Mentale - DSM - è la struttura dell'ULSS 12 che ha il compito di programmare, coordinare e realizzare gli interventi sulla salute mentale attraverso la prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazione del disagio psichico della popolazione adulta del territorio di competenza.
La missione del DSM è quella di rendere certa la responsabilità della presa in carico dei pazienti psichiatrici gravi garantendo un modello che consenta la continuità terapeutica; di offrire una gamma flessibile di trattamenti orientata alle diverse tipologie dell'utenza; di fornire un elevato livello qualitativo dei processi di prevenzione, cura, riabilitazione, e assistenza della popolazione sulla base delle risorse disponibili.
Tutte le funzioni e le attività svolte dal DSM si ispirano a principi e valori relativi ai diritti degli utenti:

? la tutela dei diritti degli utenti e in particolare il rispetto della persona
? il diritto all'informazione e alla privacy
? la possibilità di esprimere il consenso ai trattamenti, quando non impedito dalle condizioni cliniche
? la promozione delle risorse di ciascun cittadino entro il proprio contesto di vita
? la realizzazione dell' autonomia degli utenti e l'esercizio dei diritti di cittadinanza
? la salvaguardia delle persone più esposte ai rischi di emarginazione
? la valutazione della soddisfazione degli utenti
? la tutela del diritto di esporre reclami

Effettua attività diagnostica e terapeutica in regime di ricovero volontario o in Trattamento Sanitario Obbligatorio per i pazienti affetti da disturbi mentali in fase acuta non trattabili ambulatorialmente al CSM o a domicilio.
Esercita altresì attività di consulenza per i degenti di tutti gli altri reparti e servizi del Presidio.
Il Servizio è dotato di 12 posti letto ed è provvisto di guardia medico psichiatrica attiva 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Centri formalmente istituiti

Sottolineatura dei punti di eccellenza

Articolazione dell'Unita' Operativa

La continuità assistenziale viene garantita:
quando il paziente viene ricoverato o viene dimesso cioè nel passaggio tra territorio e SPDC o viceversa gli operatori del territorio e quelli del servizio di degenza mantengono contatti telefonici, per iscritto e di persona; vengono inoltre effettuati delle visite nell'ambulatorio del reparto di degenza da parte del medico di riferimento territoriale o visite in reparto da parte delle altre figure professionali dei CSM. Vi sono contatti telefonici anche con il medico di medicina generale se sono presenti patologie organiche in comorbidità con i disturbi psichiatrici del paziente.

Le strutture del Dipartimento di Salute Mentale comprendono i servizi del Territorio Venezia Centro Storico, Lido ed Estuario e del Territorio di Mestre e Marcon e vengono suddivise in:
UO Complessa Centro Storico Venezia, Lido ed Estuario
? Centro Salute Mentale CSM - Palazzo Boldù - Cannaregio, 6000 - Venezia
? Centro Diurno - Palazzo Boldù - Cannaregio, 6000 - Venezia
? Day Hospital - Palazzo Boldù - Cannaregio, 6000 - Venezia
? Comunità Terapeutica Residenziale Protetta -CTRP Borgoloco - Castello 5117 - Ve
? Comunità Alloggio
Dorsoduro 100 - Venezia - 6 posti letto (ex pazienti Ospedale Psichiatrico)
Celestia, Castello 2735 - Venezia - 4 posti letto (ex pazienti Ospedale Psichiatrico)
? Gruppi Appartamento
San Marco 1020 - Venezia - 1 posto letto
Santa Giustina, Castello 6615 - Venezia - 1 posto letto
? Centro Salute Mentale CSM - Lido ed Estuario Via Ospizio Marino, 21 Lido di Venezia
? Servizio Ospedaliero di Diagnosi e Cura SPDC - Ospedale Civile, Venezia
? Ambulatori
? Privati in convenzione
UO Complessa Mestre Sud - Marghera
? CSM ¬ Centro di Salute Mentale Mestre Sud - Via Varè 6, 30175 Marghera
? SPDC ¬ Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura - Ospedale Umberto V. Circonvallazione, 50/D - Mestre
? Gruppi Appartamento Mestre Sud:
Via Abbazia, 23/B - Mestre - 2 posti letto (uomini)
Via Montessori, 23/5 - Chirignato (VE) - 4 posti letto (uomini)
UO Complessa Mestre Centro Nord - Favaro e Marcon
? CSM ¬ Centro di Salute Mentale Mestre Centro - Via Miranese, 34 - Mestre
? CTRP ¬ Comunità Terapeutica Riabilitativa Protetta -Via Pasqualigo, 4 - Mestre
? Comunità Alloggio Convenzione ?Antica Scuola dei Battuti? - Via Torre Belfredo - Mestre tel 041 5072126 fax 041 958876
? Gruppi Appartamento di Mestre Centro: Via Torre Belfredo, 97 Mestre - 5 posti letto (donne)
UO Semplice Centro Diurno Rodari - Mestre
? Centro Diurno ?Rodari? via delle Muneghe 9, Favaro Veneto (VE)

Attivita' scientifica di particolare rilievo

Ricerche sanitarie in corso

Prestazioni erogate

Prestazioni
Accedi alla lista delle prestazioni

Ricovero

Ricovero

COME E' LA VOSTRA SISTEMAZIONE IN OSPEDALE
Il Reparto è diviso in una zona maschile e una zona femminile: la zona maschile è composta da due stanze con 2 letti e una stanza con 1 letto completa di bagno; quella femminile ha tre stanze con 2 letti e una stanza con 1 letto completa di bagno. La zona maschile ha due blocchi bagno, quella femminile ha due blocchi bagno e un bagno assistito con vasca.
Il paziente ha a sua disposizione un armadietto a chiave in cui riporre i propri effetti personali. La chiave dell'armadietto verrà custodita dagli infermieri di turno per ragioni di sicurezza. Vi è divieto di avere in dotazione oggetti taglienti e pericolosi. Vi suggeriamo di lasciare sgombra la parte superiore del comodino per agevolarne la pulizia. Nei ripiani interni potete riporre biancheria sporca, ciabatte e vari oggetti, della cui custodia però viene declinata da parte del personale ogni responsabilità. Il necessario per la toilette è opportuno che venga anch'esso conservato nell'armadietto. In ogni stanza vi è la disponibilità di una poltrona. La pulizia ordinaria dei pavimenti, dei bagni e dei comodini viene eseguita da una ditta esterna all'Ospedale 2 volte al giorno, mentre la sistemazione del letto e la pulizia dei pazienti viene fatta dal personale infermieristico e OTA dell'Unità Operativa stessa. L'Unità Operativa è dotata di una sala Soggiorno, di una Sala da Pranzo e di un giardino di circa 100 m2. Tutti gli ambienti sono dotati di aria condizionata e di filodiffusione. Nella Sala da pranzo si trova una TV con riproduttore di videocassette. Per qualsiasi necessità, ci si può rivolgere al personale infermieristico sempre presente e disponibile. Eventuali richieste di uscita dal reparto devono essere concordate con il medico di guardia, che essendo in quel momento responsabile, valuterà l'opportunità di farLa uscire da solo o accompagnato da un operatore del servizio.
La sala degli Infermieri si trova tra la zona maschile e quella femminile, adiacente alla porta di ingresso: una zona cruciale di attività che Le chiediamo di lasciare il più possibile libera, per non intralciare il lavoro degli addetti. Per decreto ministeriale è proibito utilizzare i telefoni cellulari all'interno dell'Ospedale; perciò all'ingresso vanno consegnati al Personale Infermieristico. Il personale utilizza dei telefoni portatili ma le loro frequenze sono tali da non disturbare le apparecchiature elettromedicali.
Certificato di ricovero: se ne ha bisogno può rivolgersi all'accettazione amministrativa che si trova vicino al bar.
Permesso regionale inferiore alle 48 ore: durante la degenza, se le condizioni fisiche e psichiche e gli accertamenti programmati lo permettono, il medico può concedere al paziente di rientrare a domicilio per un tempo inferiore a 48 ore.
Pensione: per riscuotere la pensione durante la degenza prendere accordi con la Capo Sala.
COSA PORTARE O TENERE IN OSPEDALE
E' molto importante portare quanto prima possibile ogni documentazione relativa ad esami ambulatoriali e ricoveri precedenti, i nomi dei farmaci che sta assumendo e il loro dosaggio.
Oggetti personali: oggetti da toilette personali, biancheria personale, vestaglia, pantofole, giornali e riviste. Non è opportuno portare gioielli o altri oggetti di valore.
Il denaro per le piccole spese quotidiane verrà custodito dagli infermieri di reparto, che provvederanno ad ogni necessità.
Per motivi di salute e di sicurezza, all'ingresso verranno controllati con Il paziente i suoi bagagli. Durante la degenza verranno controllati anche eventuali pacchi portati dai suoi familiari o amici. QUALI SONO GLI ORARI
Anche se negli anni si è cercato di avvicinare il più possibile gli orari dei servizi alle abitudini casalinghe, in ospedale gli orari sono un po' diversi da quelli a Il paziente abituali in quanto condizionati dai turni degli operatori.
La sveglia è alle ore 7, il silenzio alla sera è alle ore 22, inoltre dalle 14 alle 15 è prevista un'ora di riposo.

Modalita' di ingresso

I soggetti che accedono all'U.O. possono essere:
utenti esterni provenienti dal territorio secondo il bacino d'utenza che comprende: popolazione residente in centro storico e isole (92096 aggiornato al 7/03/2007) più la popolazione residente nel comune di Cavallino - Treporti (12669 aggiornato al 31.12.2006), oltre a studenti fuori zona, utenti con seconda casa, popolazione carceraria, stranieri regolari, cittadinanza invisibile, militari, pendolari in entrata per motivi di studio/lavoro/turismo/svago, turisti.
L'accesso avviene attraverso il Pronto Soccorso o attraverso richiesta degli operatori del CSM per utenti già in carico.
Vengono effettuate visite psichiatriche di consulenza urgenti per i medici di medicina generale del territorio.
Il ricovero programmato viene concordato telefonicamente o di persona tra i medici dei due CSM del Servizio Veneziano e i medici presenti giornalmente di guardia (F.C. e G.C.). Le informazioni riguardanti il caso vengono date personalmente o per iscritto dall'inviante ai medici del reparto.
Il ricovero urgente può essere volontario o in Trattamento sanitario Obbligatorio. Il ricovero urgente volontario può avvenire su richiesta del Medico di Medicina Generale attraverso l'impegnativa regionale però dopo valutazione da parte del medico di guardia del Servizio. Può avvenire altresì su richiesta del medico del pronto soccorso attraverso il modulo di richiesta sia dopo valutazione da parte del medico di guardia sia d'autorità. Può avvenire su richiesta degli specialisti degli altri reparti e servizi del presidio attraverso il modulo di consulenza in uso dopo valutazione da parte del medico di guardia. In regime di trattamento sanitario obbligatorio le modalità sono quelle prevista dalla legge 833 del 1978, il paziente viene accompagnato dagli agenti della polizia municipale direttamente al Servizio con l'ordinanza del Sindaco o di un suo sostituto. Può avvenire infine su richiesta dei medici del CSM mediante l'impegnativa regionale.

Trattamento in corsia

COME E' ORGANIZZATA L'ASSISTENZA MEDICA E INFERMIERISTICA
Salvo particolari esigenze di servizio, Il paziente sarà seguito dagli psichiatri del reparto che si avvarranno della collaborazione dello psichiatra di riferimento territoriale.
Ogni giorno il personale medico e infermieristico dalle ore 10 alle 11 si riunisce per verificare l'andamento del ricovero
L'assistenza medica prevede colloqui con finalità diagnostiche e terapeutiche, visite mediche, esami di laboratorio e strumentali. Al medico di reparto potrà rivolgersi per ottenere le informazioni e le spiegazioni di cui abbisogna. Per alcuni esami potrà esserLe richiesto di firmare un ?foglio di consenso informato?; se lo stampato non Le sembrasse sufficientemente chiaro, il medico di reparto darà a Il paziente e ai Suoi familiari ogni chiarimento. Tenga presente che ogni accertamento o terapia viene scelto dal medico tenendo conto che ogni possibile effetto negativo è ampiamente bilanciato dai benefici che dovrebbero derivare. Non esiti comunque a chiedere maggiori informazioni ogniqualvolta qualcosa non le sia chiaro.
L'assistenza infermieristica prevede la somministrazione delle terapie farmacologiche, il supporto all'igiene personale per chi non è grado di provvedere da solo, la distribuzione dei pasti, il rifacimento dei letti e il riordino delle stanze.
Il personale infermieristico è disponibile e preparato per ascoltare e fornire sostegno psicologico qualora Il paziente lo richieda o ne senta il bisogno.
Il Primario è presente generalmente nella prima parte della mattina, assieme ai medici di reparto. Controlla la terapia e gli esami; decide con i medici presenti in reparto la dimissione. I suoi familiari possono parlare con lui prendendo accordi con il Personale del reparto.
I medici di reparto sono disponibili per ricevere i familiari previo accordo.
DIMISSIONI
L'attuale struttura ed organizzazione dell'Ospedale fa sì che la dimissione avvenga non appena i medici ritengano che, con ragionevole sicurezza, Il paziente non necessiti più dell'ambiente protetto dell'Ospedale. Spesso a questo corrisponde la fine di tutti gli accertamenti e trattamenti ritenuti necessari per risolvere la fase acuta della malattia.
Al momento della dimissione viene redatta una lettera in quadruplice copia, che conterrà le seguenti indicazioni:
il percorso diagnostico, la terapia farmacologica, eventuali progetti riabilitativi ed i controlli consigliati e gli eventuali esami da eseguire dopo la dimissione ( se sono da effettuare entro un mese ciò potrà avvenire senza aggravio economico e per quanto possibile Le verrà assegnato l'appuntamento già nella lettera di dimissione), un chiaro schema con il nome delle medicine che dovrà assumere a domicilio, il dosaggio e l'ora dell'assunzione e l'appuntamento con lo psichiatra di riferimento territoriale, sia per la prima visita/presa in carico da parte del Servizio, sia per il controllo/monitoraggio successivo alla dimissione.
Due copie vengono consegnate al paziente, una delle quali destinata al medico di medicina generale, una copia viene direttamente inviata al Centro di Salute Mentale di competenza, l'altra rimane in cartella clinica.
Se per Il paziente è impossibile rivolgersi in giornata al Suo Medico curante per ottenere le impegnative necessarie per acquistare i farmaci, le ricette Le verranno fornite dal medico che fa la dimissione.
Se desidera ottenere una fotocopia della cartella clinica potete chiederla all'Ufficio Fotocopie Cartelle Cliniche , con pagamento dei relativi diritti di segreteria, presso la Direzione Sanitaria Ufficio Cartelle Cliniche.

Servizi osp. non sanitari

Assistenza religiosa: per i pazienti di fede cattolica ci sono nell'Ospedale sempre a disposizione alcuni assistenti spirituali, che possono essere contattati direttamente via telefono al numero 041 5294497.
Esiste inoltre una Chiesa interna all'Ospedale dove di domenica si celebra la Santa Messa.
Bancomat:è adiacente al Reparto.
Bar: è adiacente al Reparto.
Certificato di ricovero: se ne ha bisogno può rivolgersi all'accettazione che si trova vicino al Reparto
Distributori automatici di acqua e bibite: li può trovare vicino al Pronto Soccorso.
Giornali: I giornali si trovano in vendita al bar interno.
Telefoni: all'interno del Reparto è disponibile un telefono pubblico che funziona con monete.

Come arrivare

Mezzi pubblici per raggiungere l'Ospedale

da PIAZZALE ROMA per Ospedale SS. Giovanni e Paolo Linea 5.2 (direzione Lido di Venezia) fermata Ospedale

- da LIDO DI VENEZIA Linea 5.1 (direzione P.le Roma) fermata Ospedale,

- da MURANO Linea 4.2 fermata Ospedale,

- da PUNTA SABBIONI (CAVALLINO, TREPORTI) Linea LN fermata Lido + Linea 5.1 fermata Ospedale oppure Linea LN fermata San Zaccaria e poi 10 minuti a piedi seguendo le indicazioni per Campo SS.Giovanni e Paolo o Ospedali Civili Riuniti

- da VENEZIA (Sst. Castello, Sst. Cannaregio, Sst Dorsoduro, Sst Santa Croce, Sst. San Marco e Giudecca) Linee 5.1, 5.2, 4.2, 4.1, 2 (fermata Ospedale oppure fermata San Zaccaria e poi proseguire a piedi per Campo SS.Giovanni e Paolo o per Ospedale)

Per raggiungere l'Ospedale a piedi, si devono seguire le indicazioni per " Campo SS: Giovanni e Paolo " o le indicazioni " H - Ospedali Civili Riuniti "

Parcheggi disponibili

Parcheggi a:
1- Piazzale Roma 2-Tronchetto(VENEZIA)
3- Lido di Venezia
4- Punta Sabbioni

Come arrivare all'Unita' Operativa - Note

Links utili

http://www.dsmve.it Sito web del Dipartimento di Salute Mentale - Azienda U.L.S.S. 12 Veneziana