Logo azienda Ulss 12 veneziana
home > sedi ospedaliere > Mestre > unità operative

Ospedale dell Angelo-Cardiologia e UCIC

Pagina aggiornata il22-07-2013

Equipe sanitaria

Direttore Unita' Operativa

RIGO FAUSTO

041 9657200
fausto.rigo@ulss12.ve.it

Segreteria Ambulatori/Degenza  BIONDO MARTA FALISCHIA PATRIZIA

041 9657206 0419657237
orario telefonico per il Pubblico: dalle 10.00 alle12.00

Segreteria Direzione ORBOLATO SUSANNA

041 9657201
OCME.cardioseg@ulss12.ve.it
 
Dirigenti Sanitari
BARBIERATO MARCO 0419657230  
CAPRIOGLIO FRANCESCO 0419657230  
CHINA PAOLO 0419657215  
CORRADO ANDREA 0419657214  
CUTAIA VALERIA 0419657218 - 7228  
CUTOLO ADA 0419657213  
GASPARINI GIANNI 0419657216/02  
GROLLA ELISABETTA 0419657228  
MADALOSSO MICHELA 0419657205  
MILLOSEVICH PAOLO 0419657230  
NICOLIN PATRIZIA 0419657224  
OSSENA GIOVANNI 0419657228  
PASCOTTO ANDREA 0419657230  
POSTORINO STEFANO 0419657230  
RONCO FEDERICO 0419657230  
ROSSILLO ANTONIO 0419657214  
THEMISTOCLAKIS SAKIS 0419657214  
ZUIN GUERRINO 0419657213  
 
Coordinatori Infermieristici
Cappellesso Luciano 0419657231  
Damiani Stefania 0419657208  
Pirolo Giovanni 0419657212  
Zamengo Antonella 0419657204  
 
Coordinatori Tecnici
 
 

Attivita' dell'Unita' Operativa

Attivita' svolta (descrizione)

L'attività clinica svolta nell'UO di Cardiologia è di elevato standard qualitativo grazie all'esperienza di personale sanitario altamente qualificato impegnato non solo sul piano assistenziale ma anche di ricerca scientifica. Essa si avvale di tutti gli esami strumentali oggi disponibili in campo cardiologico quali l'Elettrocardiografia, il Test Ergometrico (Test da sforzo, Miocardioscintigrafia da sforzo, Test da sforzo con consumo di ossigeno), la CT-PET (Tomografia ad Emissione di Positroni), il Monitoraggio della Pressione arteriosa, l'ECG dinamico (Holter), la trasmissione trans-telefonica di elettrocardiogrammi e altri sistemi di telecardiologia, la Ricerca di potenziali tardivi, Tilting test, l'Ecocardiografia nelle sue varie diversificazioni (Ecocardiogramma color-doppler, Ecocardiogramma trans-esofageo, Eco-stress, Eco intracardiaco, l'Ecocardiografia Tridimensionale) la TAC multislice cardiaca e la Risonanza Magnetica Nucleare Cardiaca.
Ma dove la nostra UO da sempre si distingue è nel campo della Cardiologia Invasiva, in particolare l'Elettrofisiologia, l'Elettrostimolazione e la Diagnostica e Interventistica Cardiovascolare . Nel dettaglio l'Elettrofisiologia e l'Elettrostimolazione si occupano dello studio ed il trattamento delle aritmie cardiache compresa l'Ablazione della fibrillazione atriale, settore nel quale da anni è all'avanguardia non solo dal punto di vista operativo ma anche scientifico rappresentando un centro di riferimento sia regionale che nazionale. In questi due laboratori si eseguono lo Studio Elettrofisiologico Transesofageo ed Endocavitario, l'Ablazione con Radiofrequenza di diversi tipi di aritmie cardiache, la Cardioversione Elettrica Endocavitaria, l'Impianto di Pacemaker convenzionali e biventricolari, l'Impianto di Defibrillatori sia per aritmie ventricolari che atriali, l'impianto di Loop Recorder e l'Estrazione di Elettrocateteri impiantati cronicamente. Appartiene a questo settore la Cardioversione Elettrica Esterna in regime di Day-Hospital per l'interruzione della fibrillazione atriale e di altre aritmie.
La Diagnostica e Interventistica Cardiovascolare viene eseguita presso il Laboratorio di Emodinamica è caratterizzata prevalentemente dallo studio e il trattamento della malattia coronarica attraverso la Coronarografia che consente di visualizzare l'albero coronarico e poter trattare con l'Angioplastica eventuali stenosi anche con l'utilizzo di Stent Medicati e non. In questo ambito viene impiegata avanzata tecnologia quale l'Eco intracoronarico, Guide di pressione e di flusso, vari sistemi per la Rimozione di coaguli intracoronarici e Aterotomi., e soprattutto il Laser per il quale siamo all'avanguardia e rappresentiamo Centro di riferimento per il Triveneto. Vengono eseguiti studi di Cardiopatie e Valvulopatie con l'utilizzo se necessario della Biopsia cardiaca. Inoltre vengono chiusi per via percutanea difetti del setto interatriale, quando tecnicamente possibile, con ?ombrellini? appositamente studiati.
La diagnostica cardiologica noninvasiva si avvale di tecnologie d'avanguardia come ecocardiografia tridimensionale, analisi ad alta risoluzione per lo studio di perfusione intramiocardica e l'analasi dei flussi intracoronarici, tutto senza invasività per il paziente.
E' da segnalare che la nostra Unità Operativa è Centro di Riferimento per le Emergenze Cardiovascolari e grazie all'esperienza del Personale dedicato h 24/24 e 7gg/7 vengono trattate per via percutanea varie emergenze quali l'Infarto miocardico acuto con la angioplastica primaria, la Rottura dell'aorta o di altri vasi con l'impianto di Endoprotesi, le emorragie con Embolizzazioni mirate dei vasi responsabili. In questo settore vengono eseguite procedure di Interventistica periferica. Vengono eseguite inoltre procedure di posizionamento di Filtri cavali ed eventuale Rimozione degli stessi.
Dopo la dimissione il paziente può essere inoltre seguito per la propria patologia in Ambulatori specialistici dedicati.

Centri formalmente istituiti

E' stata richiesta l'autorizzazione regionale per l'istituzione formale di due Centri di riferimento:

Unità per lo studio della Sincope
E' in grado di fornire una valutazione clinico-strumentale completa e multidisciplinare del paziente con sincope e di eseguire tutti i trattamenti necessari. Esso lavora in stretta collaborazione con il Pronto Soccorso ed i reparti di Neurologia, Medicina Interna, Geriatria, Pediatria e Psichiatria. Il Centro è costituito da un Ambulatorio Specialistico e da un Laboratorio della Sincope per l'esecuzione di ECG, Holter, Tilting Test, Massaggio seno-carotideo, Event e Loop Recorder esterni con trasmissione telefonica (telecardiologia), Loop Recorder Impiantabili e monitoraggio non invasivo della pressione arteriosa. Inoltre, il Centro utilizza i letti monitorati della Cardiologia per il ricovero dei pazienti più critici, ed ha un accesso facilitato agli altri laboratori del reparto di Cardiologia quali l'ergometria, l'ecocardiografia, l'emodinamica e la elettrofisiologia (studio elettrofisiologico transesofageo ed endocavitario, ablazione delle aritmie, impianto di pacemaker e di defibrillatore).

Centro per la diagnosi e cura della fibrillazione atriale
Il Reparto di Cardiologia dell'Umberto I di Mestre è fortemente impegnato nello studio e il trattamento della fibrillazione atriale per la quale è riconosciuto come Centro di Eccellenza a livello nazionale e internazionale grazie anche alla join-venture con la ?Cleveland Clinic? di Cleveland, Ohio, USA. La tecnica di ablazione della fibrillazione atriale messa a punto che consiste nell'erogazione di energia attraverso un catetere posizionato in prossimità delle vene polmonari consente nella maggioranza dei casi la risoluzione dell'aritmia in particolare il Nostro Centro si è specializzato nell'esecuzione di tale metodica con la guida dell'ecocardiografia intracardiaca e del sistema di integrazione delle immagini chiamato CARTOMERGE.

Sottolineatura dei punti di eccellenza

Centro per la diagnosi e cura della fibrillazione atriale
Vedi Centri Formalmente istituiti.

Unità per lo studio della Sincope
Vedi Centri Formalmente istituiti.

Centro di Elettrostimolazione
Si tratta di un laboratorio ad alta specialità per il trattamento dei pazienti affetti sia da bradiaritmie che da tachiaritmie nonché da scompenso cardiaco cronico refrattario alla terapia farmacologia. In esso viene applicato qualsiasi tipo di Pacemaker per la stimolazione convenzionale del cuore ma anche i più sofisticati device biventricolari per la cura dello scompenso cardiaco. Vengono, inoltre, applicati i Defibrillatori impiantabili per la prevenzione primaria e secondaria della morte improvvisa nelle loro varie tipologie (monocamerali, bicamerali, duali, tricamerali). Il laboratorio di elettrostimolazione, in collaborazione con l'U.O. di Cardiochirurgia, provvede anche all'attività di estrazione di cateteri da Pacemaker e da Defibrillatore cronicamente impiantati con l'ausilio delle più moderne tecnologie (Laser). Da segnalare che l'UO di Cardiologia di Mestre ha eseguito per prima in Italia l'impianto di un defibrillatore per via venosa nel 1989.

Centro di Diagnostica e Interventistica Cardiovascolare
E' dedicato prevalentemente allo studio e trattamento della malattia coronarica attraverso la Coronarografia che consente di visualizzare il restringimento coronarico e poterlo trattare con l'Angioplastica. In questo ambito è da segnalare che la nostra ULS è Centro di Riferimento Provinciale per le Emergenze e grazie all'esperienza del Personale dedicato vengono trattate per via percutanea emergenze Cardiovascolari quali l'Infarto miocardico acuto con la PTCA primaria o di salvataggio, la Rottura dell'aorta con l'impianto di Endoprotesi aortiche, la riparazione endovascolare quando possibile di breccie in vasi con Endoprotesi vascolari, le emorragie con Embolizzazioni mirate dei vasi responsabili.

Centro di Imaging Non Invasivo

E' composto da un laboratorio di diagnosi completamente digitale costituito da ecocardiografi dislocati in tre ambulatori ove le immagini vengono acquisite, elaborate ed inviate ad un centro di analisi che costituisce il cosiddetto ?cor Lab?. Qui grazie all'impiego di software sofisticati di ultima generazione ed alle competenze dei responsabili di Laboratorio, ogni esame viene rielaborato a seconda delle indicazioni cliniche: sviluppato e quantificato con modalità tridimensionali nel caso di quesiti morfologici-funzionali (valvulopatie e cardiomiopatie) o con modalità spettrali nel caso di necessità di uno studio di perfusione (cardiopatia ischemica e stratificazione prognostica).Tale centrale operativa permette quindi, mediante un particolare sistema di archiviazione, un'analisi di confronto per esami svolti nello stesso paziente in tempi diversi e con apparecchiature diverse. Già da ora permette un'analisi di confronto di esami ottenuti con metodiche diverse da quelle ad ultrasuoni, eseguiti nello stesso paziente. Per tale attività è un centro di riferimento Regionale e nazionale (centro di certificazione per le competenze SIEC e per la Società europea di ecocardiografia).

Articolazione dell'Unita' Operativa

L'Unità Operativa di Cardiologia di Mestre rientra nel Dipartimento Cardiotoracovascolare al quale afferiscono anche l'Unità Operativa di Cardiochirurgia, l'Unità Operativa di Chirurgia Vascolare, l'Unità Operativa di Pneumologia, l'Unità Operativa di Chirurgia Toracica e l'Unità Operativa di Cardiologia di Venezia.
Il Direttore del Dipartimento Cardiovascolare è il Dr. Vittorio Dorrucci
Segreteria Del Dipartimento Cardiovascolare: Collaboratore Amministrativo: Orbolato Susanna. In questa Segreteria vengono organizzate e svolte tutte le attività segreteriali che hanno attinenza con il Direttore di Dipartimento.

UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA
Direttore: Dr. Fausto Rigo
Segreteria
Collaboratore Amministativo:S Orbolato
Coadiutore Amministrativo esperto: P. Falischia
Coadiutore Amministrativo esperto:M Biondo
Attività di Segreteria: La Segreteria di U.O. di Cardiologia è una delle Segreterie afferenti al Dipartimento Cardiovascolare. Svolge attività dedicate al Pubblico nella fascia oraria 10.00-12.00 La Segreteria è un punto di riferimento per le comunicazioni interne ed esterne tra il personale medico ed infermieristico dell'Unità Operativa e con le altre U.O. dell'Ospedale "Dell'Angelo" Degenza ordinaria
La degenza ordinaria consta di 30 posti letto, i pazienti ricoverati in degenza ordinaria non necessitano di monitoraggio e di assistenza continuativa di tipo intensivo.
Responsabile Medico:Dr. Fausto Rigo
Supervisore Medico:Dr. G Gasparini
Infermiere Coordinatrice:S Damiani
Personale Medico in turnazione: Dr. M. Barbierato, Dr. A Corrado, Dr. E. Grolla, Dr. M. Madalosso, Dr. A. Pascotto, Dr. S. Postorino, Dr. F. Ronco, Dr. A Rossillo.
UTIC
L'UTIC è costituita da 8 posti letto, in cui afferiscono pazienti affetti da patologie cardiologiche acute che per la loro gravità necessitano di un monitoraggio delle funzioni vitali e di assistenza continuativa altamente qualificata.
Responsabile Medico:Dr. G Zuin
Infermiere Coordinatore:G Pirolo
Personale Medico in turnazione: Dr. A. Cutolo
Servizio ambulatoriale di Cardiologia per esterni
Consente di eseguire tutte le indagini non invasive oggi disponibili in campo cardiologico a cura di personale Medico e Paramedico altamente specializzato nei vari settori.
Riguarda le seguenti metodiche:
L'elettrocardiografia
Il test ergometrico
Miocardioscintigrafia da sforzo
Valutazione del consumo di O2 da sforzo
Il monitoraggio della pressione arteriosa
L'ecg dinamico (Holter)
Telecardiologia (come la trasmissione telefonica dell'ecg e altro)
La ricerca di potenziali tardivi
Ecocardiografia
Responsabile Medico:Dr. V Cutaia
Infermiera Coordinatrice:A Zamengo
Personale Medico in turnazione: Dr. V Cutaia, Dr. G Gasparini, Dr. E. Grolla, Dr. M. Madalosso, Dr. P Nicolin, Dr. A Rossillo, Dr. S Themistoclakis.
Diagnostica non invasiva in Cardiologia
Responsabile Medico:Dr. F Rigo
Personale Medico in turnazione: Dr. V Cutaia, Dr. E. Grolla, Dr G Ossena.
Laboratorio di Elettrofisiologia/Elettrostimolazione
Responsabile Medico:Dr. S. Themistoclakis
Infermiere Coordinatore:L Cappellesso
Personale Medico in turnazione:Dr. A Corrado, Dr. G Gasparini, Dr. A Rossillo, Dr. S Themistoclakis, Dr. M Madalosso.
Laboratorio di Emodinamica
Responsabile Medico:Dr. G. Grassi
Infermiere Coordinatore:L Cappellesso
Tecnico Coordinatore:G Mestriner
Personale Medico in turnazione:Dr. M Barbierato, Dr. P Millosevich, Dr. A Pascotto, Dr. S Postorino, Dr. F Ronco.
Sistema Qualità
Responsabile Medico:Dr. G Gasparini
Responsabili Medici di Settore:Dr. S. Themistoclakis, Dr. G Grassi, Dr. G Zuin, Dott.ssa V. Cutaia
Responsabili Personale Infermieristico:M Pamich, G Pirolo.
Referente apparecchiature elettromedicali:L Cappellesso.
Referente amministrativo per la Qualità:S Orbolato.
Referente apparecchiature radiologiche:G Mestriner, P Codato.

Attivita' scientifica di particolare rilievo

Il reparto di Cardiologia è riconosciuto sia a livello nazionale, sia a livello internazionale, per la sua attività scientifica, formativa e didattico-educazionale. Per quanto riguarda l'attività scientifica, nel corso degli anni, la Cardiologia di Mestre si è distinta particolarmente nei settori dell'Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, dell'Emodinamica, dell'Ecocardiografia e della Cardiologia dello Sport. I medici della Cardiologia hanno pubblicato numerosi lavori scientifici, soprattutto nel campo aritmologico, su prestigiose riviste mediche italiane ed estere (Giornale Ital di Cardiologia, Giornale Ital di Aritmologia e Cardiostimolazione, Circulation, JACC, Eur Heart J, J of Cardiovasc Medicine, Am J of Cardiology, Am J of Echocardiography, Echocardiography, Am Heart J, Eur J of Heart failure), hanno partecipato a varie taskforce per la stesura di linee guida e statement internazionali ed hanno contribuito a numerosi testi didattici e di consultazione. In particolare, hanno preso parte alla formulazione delle Linee Guida internazionali sulla sincope, l'ablazione della fibrillazione atriale e l'impianto di defibrillatore e alla compilazione dei Protocolli per l'idoneità cardiologica allo sport agonistico, nonché a consensnsus conference per lo studio della perfusione micardica. Inoltre, i Medici della Cardiologia di Mestre sono impegnati attivamente in numerose Società Scientifiche nazionali ed estere (Associazione Nazionale di Aritmologia e Cardiostimolazione, ANCO, Soc It di Ecocardiografia, GISE, Soc It di Cardiologia dello Sport, Eur Society of Cardiology, Eur Society of Echocardiography, Heart Rhythm Society, Soc It di ecocardiografia), ricoprendo anche cariche di tipo dirigenziale e di riferimento scientifico culturale. L'U.O. di Cardiologia si è contraddistinta anche nel campo formativo. Infatti, sono oramai 20 anni che viene organizzato a Venezia un Meeting Internazionale di aritmologia, il ?VeniceArrhythmias?, giunto attualmente alla decima edizione, che vede la partecipazione di specialisti provenienti da ogni parte del mondo, sia in veste di relatori sia in quella di partecipanti. Nel campo della diagnostica cardiologia non invasiva vengono organizzati congressi e corsi a nome delle più importanti associazioni scientifiche nazionale nonché internazionali ed il responsabile è coinvolto come docente per corsi Master al CNR di Pisa, nell'ambito dei Corsi organizzati dall'Università di Padova nonché nei Corsi per la certificazione di competenze in ecocardiografia per la SIEC. Infine, la partecipazione in qualità di relatori a congressi europei e statunitensi, in qualità di faculty, contribuisce a spiegare il prestigio raggiunto dai Medici della Cardiologia di Mestre. A conferma di tale riconoscimento, L'U.O. di Cardiologia di Mestre collabora da tempo con il Laboratorio di Elettrofisiologia della Cleveland Clinic (USA), nel campo dell'ablazione della fibrillazione atriale e con numerosi altri centri cardiologici italiani di alto livello, coordinando studi clinici multicentrici e partecipando all'implementazione di nuove metodiche diagnostico-terapeutiche. Nel campo dell'ecocardiografia funzionale è centro responsabile per ricerche scientifiche multicentriche nazionali ed internazionali (EPIC-FR). Nel settore didattico-educazionale, l' U.O. di Cardiologia, in collaborazione con l'Associazione Amici del Cuore della Terraferma Veneziana, ha realizzato alcuni opuscoli informativi e numerosi incontri ed iniziative su temi cardiologici ed in particolare sta portando avanti un progetto epidemiologico di prevenzione primaria per la cardiopatia ischemica sotto l'egida dell'ULSS 12 Veneziana ed in collaborazione con i Medici di Distretto e di medici di Medicina Generale, denominato ?SALVIAMOLO PRIMA?.

Ricerche sanitarie in corso

L'U.O. di Cardiologia è sempre stata coinvolta in numerose ricerche scientifiche nei differenti settori della cardiologia clinica ed interventistica. In particolare negli ultimi anni è stata stretta una collaborazione con il laboratorio di elettrofisiologia ed elettrostimolazione della Cleveland Clinic Foundation diretto dal Dr Andrea Natale mirata a studi nell'ambito del trattamento ablativo della fibrillazione atriale ed al corretto managment dei pazienti dopo tale procedura. L'interesse in questo settore ha portato inoltre a stringere relazioni con importanti centri americani, canadesi ed europei al fine di poter produrre lavori di ricerca di maggiore impatto clinico e scientifico (Philadelphia USA, Toronto CANADA, Bordeaux Francia). Per questo motivo l'U.O. di Cardiolgia si è guadagnata la fiducia da parte di numerose aziende elettromedicali nel progettare rigorose ricerche scientifiche multicentriche nei diversi settori di maggiore interesse clinco.
Inoltre, grande attenzione è stata posta allo studio dell'imaging cardiaco mirato allo studio della riserva coronaria e alle nuove tecnologie per il trattamento per cutaneo della malattia coronaria.
Allo stato attuale sono in corso numerose sperimentazioni coinvolgenti tutti i settori del nostro reparto nelle patologie sopracitate:
STUDIO ALTAMI: valutazione dell'impatto degli omega 3 sull'alternanza dell'onda T nei pazienti con una cardiopatia ischemica post-infartuale e una disfunzione almeno moderata ventricolare sinistra.
STUDIO CARDIOFOCUS: valutazione dell'efficacia e della sicurezza del catetere a pallone con energia laser per il trattamento della fibrillazione atriale parossistica.
CARE HF: valutazione della stimolazione biventricolare e del defibrillatore impiantabile per ridurre la mortalità nello scompenso cardiaco.
STUDIO SENSE HF: valutazione dell'efficacia del monitoraggio dell'impedenza transpolmonare nel prevenire lo scompenso cardiaco.
STUDIO EVEREST: valutazione dell'elettrocatetere Biotronik per la stimolazione ventricolare sinistra nel trattamento dello scompenso cardiaco.
STUDIO CARDIOFIT: valutazione dell'efficacia e della sicurezza del neurostimolatore Cardiofit nel trattamento dello scompenso cardiaco.
STUDIO CAMI GUIDE: valutazione della PCR nei pazienti con cardiopatia ischemica post-infartuale con severa depressione della funzione ventricolare sinistra e portatore di defibrillatore impiantabile.
REGISTRO MIDAS: registro osservazionale dei pazienti con sindromi coronariche acute e diabete mellito.
STUDIO JANUS: studio di confronto dell'efficacia dello stent medicato (Sorin) Janus confrontato con stent non medicati.
STUDIO TROPICAL: studio concluso sull'efficacia dello stent medicato nel trattamento delle restenosi intrastentrestenosi stent medicato.
STUDIO GISSOC II: valutazione dell'efficacia dello stent medicato Cypher nel trattamento dell'occlusione coronarica cronica.
STUDIO SPIRIT 5: studio di valutazione dell'efficacia dello stent medicato Abbott.
STIC STOC TRIAL: studio sull'efficacia delle calze elastiche nella prevenzione delle sincopi vasovagali.
STUDIO GISSI HF: valutazione dell'utilizzo delle statine, degli omega 3 anche in associazione rispetto ad un placebo nello scompenso cardiaco.
STUDIO GISSI AF: studio sull'efficacia degli antagonisti recettoriali dell'angiotensina II nella prevenzione delle recidive di fibrillazione atriale.
STUDIO EPIC-FR: valutazione prognostica della riserva coronarica nell'ambito della cardiopatia ischemica, nelle disfunzioni microcircolatorie e nelle Cardiomiopatie ipertrofiche e dilatative. Tale studio è multicentrico e si attua in collaborazione con il Centro di Fisiopatologia Clinica del CNR di Pisa.
STUDIO ECO-TRIDIMENSIONALE per la valutazione del comportamento della sinergia di parte durante stress-echo, per la valutazione delle cardiomiopatie a più elevato impatto aritmico, nonché allo studio per l'impatto della stimolazione biventricolare in pazienti con scompenso di cuore.

Prestazioni erogate

Prestazioni
Accedi alla lista delle prestazioni

Ricovero

Ricovero

Nell'U. O. di Cardiologia l'attività di ricovero si articola in Unità di terapia Intensiva Coronarica (UTIC), degenza ordinaria e degenza in regime di ricovero diurno (DH/DS).
L'UTIC è costituita da 8 posti letto, attrezzati per il monitoraggio dei parametri vitali, tra loro separati da tende scorrevoli, ed un box di controllo dei monitor. In essa afferiscono pazienti (circa 800 all'anno) affetti da patologie cardiologiche acute che per la loro gravità necessitano di un monitoraggio delle funzioni vitali e di assistenza continuativa altamente qualificata.
La degenza ordinaria, attigua all'UTIC, consta di 30 posti letto, di cui 8 con monitoraggio telemetrico del ritmo cardiaco (degenza post-intensiva). Sono, inoltre, previste 3 stanze singole con bagno di cui 2 per ricovero in regime libero-professionale. I pazienti ricoverati in degenza ordinaria (circa 1800 all'anno) sono pazienti affetti da qualsiasi tipo di malattia cardiaca che non necessita di monitoraggio e di assistenza continuativa di tipo intensivo.
La degenza in regime di ricovero diurno (DH/DS) consta di 3 posti letto ed è dedicata a pazienti (circa 800 all'anno) con problemi cardiologici che per la loro diagnosi e terapia non necessitano di un soggiorno in ospedale durante la notte.

Modalita' di ingresso

I pazienti ricoverati in UTIC provengono dal Pronto Soccorso (PS), da altre UU.OO. del presidio ospedaliero o da altri presidi ospedalieri. Il ricovero in UTIC è a carattere di urgenza/emergenza e viene sempre disposto da un Cardiologo dell'U.O. (Cardiologo dell'UTIC o Cardiologo di guardia).
I pazienti ricoverati in degenza ordinaria a carattere non programmato provengono dall'UTIC nella fase post-acuta, dal PS, da altre UU.OO. del presidio ospedaliero e da altri presidi ospedalieri. Il ricovero viene sempre disposto da un Cardiologo dell'U.O.. I pazienti ricoverati a carattere programmato provengono direttamente dal loro domicilio; il ricovero viene programmato sulla base di procedure diagnostico/interventistiche la cui richiesta è sempre fatta da, o concordata con, un Cardiologo dell'U.O..
I pazienti ricoverati in regime di ricovero diurno (DH/DS) sono a carattere programmato o urgente. La richiesta di ricovero proviene per lo più da un Cardiologo dell'U.O., ma anche da altri medici del presidio ospedaliero e da Cardiologi extraospedalieri.

Trattamento in corsia

Le patologie più frequentemente trattate in UTIC sono la sindrome ischemica acuta (infarto miocardio, angina instabile), le aritmie minacciose per la vita, l'edema polmonare acuto, l'embolia polmonare, lo shock cardiogeno. I pazienti ricoverati in UTIC beneficiano dei presidi diagnostici e terapeutici più moderni, quali l'angioplastica primaria (attiva 24 ore/24) e l'assistenza meccanica con il contropulsatore aortico, nonché delle terapie farmacologiche più all'avanguardia nel trattamento delle malattie acute cardiovascolari. Il personale che opera in questa struttura è costituito da un responsabile medico (dott. G. Zuin), da uno staff di medici che a rotazione operano in UTIC, da un infermiere coordinatore (G. Pirolo), da personale infermieristico di supporto altamente qualificato e da personale ausiliario. Le informazioni di carattere medico relative ai degenti vengono date ai familiari dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13 ed in qualsiasi altro momento ritenuto necessario dai sanitari in base alla gravità della patologia. L'orario di visita ai degenti è consentito tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 16 e dalle ore 19 alle ore 20 (un familiare per paziente, a turno).
Per la degenza ordinaria le patologie trattate in regime di ricovero non programmato sono malattie cardiache di qualsiasi tipo (cardiopatia ischemica, miocardiopatie, aritmie di ogni genere, scompenso cardiaco, pericarditi, miocarditi, endocarditi, valvulopatie, nonché il dolore toracico, la sincope, il cardiopalmo, la dispnea) che richiedono un inquadramento diagnostico, prognostico e terapeutico adeguato. Il personale che opera nella degenza ordinaria è costituito da un responsabile medico (Dott. A. Raviele), un supervisore medico (dott. G. Gasparini) ed uno staff di medici che a rotazione operano in degenza ordinaria, da un infermiere coordinatore (S. Damiani), da personale infermieristico di supporto e da personale ausiliario. Le informazioni di carattere medico relative ai degenti vengono date ai familiari dal lunedì al venerdì dalle ore 12.30 alle ore 13 ed in qualsiasi altro momento ritenuto necessario dai sanitari in base alla gravità della patologia. L'orario di visita ai degenti è consentito tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 16 e dalle ore 19 alle ore 20 (due familiari per paziente, a turno).
Il ricovero in regime diurno (DH/DS) prevede uno o più accessi; vengono eseguite comunemente procedure diagnostiche quali lo studio elettrofisiologico transesofageo, la cardioversione elettrica esterna, test provocativi farmacologici, nonché, quando possibile, lo studio elettrofisiologico endocavitario, la sostituzione di pacemaker, la coronarografia diagnostica. Il personale che opera in questa sezione è costituito da un responsabile medico (Dott. A Raviele), un supervisore medico (dott. G. Gasparini) e da tutto lo staff medico di U.O. che a rotazione opera in questo settore, da un infermiere coordinatore (S. Damiani) e da personale infermieristico dedicato. L'orario di apertura del ricovero diurno è dalle ore 7 alle ore 13, dal lunedì al venerdì.

Servizi osp. non sanitari

In UTIC e in Reparto di Cardiologia sono disponibili servizi igienici dedicati e puliti più volte al giorno. Il menù dei pasti sono ordinati dal paziente al mattino e nel primo pomeriggio giungono al successivamente in vassoi preconfezionati direttamente dalle cucine dell'Ospedale e quindi distribuiti dal personale addetto.

Come arrivare

Mezzi pubblici per raggiungere l'Ospedale

L'Ospedale dell'Angelo è situato nel comune di Venezia terraferma municipalità di Zelarino.
E' raggiungibile con i mezzi pubblici , sia dalla Stazione Ferroviaria di Mestre, oltre che da Piazzale Roma (Venezia).

E' inoltre raggiungibile dall'autostrada se si arriva in automobile o dall'aeroporto attraverso l' uscita Castellana oppure Terraglio della tangenziale seguendo le apposite indicazioni.

Mezzi pubblici dell'ACTV.
Linee H1 e H2 dal centro di Mestre e dalla stazione ferroviaria
linee 24H da Venezia
LINEA H1 (via Don Tosatto-Terraglio-Via Piave-FS) ai min. 3-23-43
LINEA H2 (via Castellana-Corso del Popolo-FS) ai min. 13-33-53
LINEA 80 (via Castellana-Via Torre Belfredo-Via Pio X- p.zza XXVII Ottobre-Forte Marghera-S.Giuliano-Via Libertà-P.zzale Roma) - dalle ore 8.55 alle ore 12.25 e dalle 14.25 alle ore 16.55 - ai min. 25 e 55


Da Venezia Piazzale Roma: Autobus di linea 24H ACTV, ogni 30 minuti;

Dalla stazione ferroviaria di Mestre: Autobus di linea H1 e H2 ACTV ogni 20 minuti;

In treno linea Venezia - Udine fermata ?Mestre Ospedale? secondo gli orari delle Ferrovie dello Stato.

Altre Notizie Utili sui mezzi di trasporto
ACTV uff. informazioni Tel 041.5287876 / www.actv.it

Parcheggi disponibili

Parcheggio sotterraneo a pagamento, gratuito per le prime 2 ore se trattasi di accesso urgente tramite Pronto soccorso e per i pazienti disabili.
Parcheggi nelle zone circostanti.

Come arrivare all'Unita' Operativa - Note

Links utili